New Thread
Reply
 
Previous page | « 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Author

SSC Napoli

Last Update: 10/31/2007 12:32 AM
Email User Profile
Post: 10,016
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Gold User
OFFLINE
10/30/2007 12:15 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

LA SSC NAPOLI NON PRESENTERA' RICORSO ALLA SQUALIFICA DI ZALAYETA
La SSC Napoli e il signor Marcelo Zalayeta, letto il comunicato odierno del Giudice Sportivo Nazionale, rappresentano di aver ritenuto, in piena sintonia tra loro, di non procedere alla presentazione del reclamo avverso la squalifica di 2 giornate irrogata dal predetto Giudice, pur non condividendo la sanzione e le motivazioni imposte alla base della stessa, ma rispettando, nel contempo, la decisione assunta dall'organo di giustizia. Tale scelta e' finalizzata ad evitare inutili e dannose strumentalizzazioni dell'episodio, essendo l'atleta convinto di aver rispettato in questa occasione, come nel corso dell'intera carriera, i principi fondamentali di lealta', correttezza, probita', nonche' di fair play che sono alla base del gioco del calcio. Il calciatore inoltre conferma di non aver messo in atto alcun tentativo per trarre in inganno il direttore di gara, simulando un fallo, e precisa di aver voluto esclusivamente evitare un pericoloso scontro di gioco con l'ex compagno di squadra Buffon.
Redazione NapoliSoccer.NET - Comunicato ufficiale Calcio Napoli



Email User Profile
Post: 10,017
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Gold User
OFFLINE
10/31/2007 12:20 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il calcio dalla parte di Zalayeta
Ancelotti, Mancini e Spalletti concordi

Dopo la 'crociata' contro Bergonzi e il suo operato in Napoli-Juventus, scatta la sollevazione nei confronti della decisione del giudice sportivo di squalificare Zalayeta per aver simulato il fallo che ha causato il secondo rigore contro la Signora. Ancelotti, Mancini, Spalletti: tutti uniti al fianco dell'uruguayano. "Una sanzione sconcertante - il pensiero comune -: non ha simulato, ha solo saltato Buffon in uscita".

E' riuscito a mettere tutti d'accordo, almeno le tre teste di ponte del campionato. Marcelo Zalayeta, al centro di un caso che sta squassando il mondo arbitrale e la giustizia sportiva, scopre di avere tanti addetti ai lavori dalla sua parte, specie gli allenatori più in vista della nostra serie A. Non è consueto vedere una convergenza di idee tanto ampia, una sorta di mozione 'tripartizan' a favore di una linea precisa; eppure stavolta i timonieri di Milan, Inter e Roma (la Juve è parte implicata e non può certo esporsi in modo equilibrato, ndr) si trovano concordi nell'assolvere l'uruguayano e condannare Tosel, che ha deciso di squalificarlo per due turni ricorrendo alla prova tv. Simulazione, secondo il giudice sportivo; comportamento da elogiare stando all'interpretazione dei tre tecnici: un'altra prova della difficoltà di utilizzo del mezzo tecnologico, comunque 'sottoposto' al giudizio umano.

Ad aprire il martedì dello 'sposalizio' tanto inconsueto è Luciano Spalletti. "E' giusto punire i simulatori e chi ha comportamenti scorretti - sentenzia l'allenatore giallorosso -, ma in questo caso bisogna stare attenti perché credo che Zalayeta abbia cercato di saltare il suo ex compagno di squadra, Buffon". Una teoria che trova subito l'avallo dei rivali milanesi, convinti della bontà dell'obiezione sollevata dal collega capitolino. "Ritengo una cosa molto ingiusta la squalifica del partenopeo - incalza Roberto Mancini -, al di là del fatto che il rigore ci fosse o no. Non credo che abbia simulato, perché un giocatore che arriva al massimo della velocità in una situazione come quella non può che saltare per non far male al portiere in uscita. Da qui a dire che si trattato di simulazione, però, ce ne passa ed è una cosa molto grave". Ancora più duro Carlo Ancelotti, convinto che questa decisione sia figlia di una situazione particolare creatasi in seno alla classe arbitrale. "La squalifica di Zalayeta è una decisione incomprensibile - spiega -. E' giusto combattere la simulazione, ma non così, altrimenti diventa ridicolo. E' un caso che non doveva neanche essere preso in considerazione: l'attaccante ha saltato per evitare Buffon e scongiurare un impatto che poteva essere molto pericoloso. Vedo arbitri molto 'decisi', adopero questo termine, e poco propensi al dialogo. Ho notato questo distacco dalle componenti fondamentali della partita, come i giocatori o gli allenatori, e credo che queste indicazioni arrivino dal designatore".

Meno accordo sulla moviola in campo, con Ancelotti aperto all'innovazione, Spalletti contrario ("Si farebbe più confusione, credo che le decisioni vadano accettate. Ci possono essere situazioni di gioco finite in cui non si può tornare indietro") e Mancini a metà strada, possibilista ma con qualche distinguo ("Credo vada applicata per i 'gol non gol', il resto lo vedo meno facile"). Una cosa alla volta, non tutto può essere terreno d'accordo totale.

fonte: TGCOM



Email User Profile
Post: 10,018
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Gold User
OFFLINE
10/31/2007 12:22 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

L'URUGUAIANO E' STATO RIABILITATO
Napoli sorride: annullata la squalifica a Zalayeta

In seguito al ricorso della società partenopea la Corte di giustizia federale ha riabilitato l'attaccante. Il giocatore era stato squalificato dal giudice sportivo per due giornate per aver simulato una caduta in area.

Zalayeta, annullata la squalifica
E' stato accolto il ricorso del Napoli

In seguito al ricorso del Napoli la Corte di giustizia federale ha riabilitato l'attaccante Marcelo Zalayeta. Il giocatore era stato squalificato dal giudice sportivo per due giornate. Secondo Gianpaolo Tosel la punta partenopea, nella gara di sabato scorso contro la Juventus, aveva simulato una caduta in area a seguito della quale l'arbitro Bergonzi aveva decretato un calcio di rigore, poi segnato da Domizzi.

Alla fine, giustizia è stata fatta, ma il caos resta. In seguito a una sorta di smentita della smentita Marcelo Zalayeta avrebbe potuto essere (se non fosse stato per un problema fisico) in campo nella gara di mercoledì contro la Fiorentina. Una decisione che, forse, mette d'accordo tutti quanti avevano creduto alla buona fede dell'attaccante uruguaiano finito per molti, inevitabilmente, in terra a causa della tempestiva uscita di Gianluigi Buffon nel match di sabato scorso contro la Juve. Insomma è prevalsa la linea del "no al calcio di rigore e no alla simulazione" del giocatore. La Corte di giustizia federale ha sconfessato quanto stabilito, in 1.o grado, dal giudice sportivo Gianpaolo Tosel.

La decisione è stata presa sulla base delle nuove immagini presentate dalla società partenopea nelle quali si vede un intervento di Legrottaglie atto a sbilanciare il calciatore. "Alla luce di ulteriori filmati acquisiti agli atti con l'assenso della Procura federale - si legge nel comunicato della Corte - emerge che vi è stata una trattenuta del calciatore Legrottaglie ai danni del calciatore Zalayeta che potrebbe aver inciso sulla stabilità del calciatore stesso". Secondo la Corte Federale, dunque, la simulazione non è accertabile nella circostanza. Inoltre, nelle sue decisioni sempre la Corte Federale ha confermato la squalifica di tre turni comminata a Couto per uno sputo ai danni dell'attaccante del Livorno Bogdani.

fonte: TGCOM



Email User Profile
Post: 10,019
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Gold User
OFFLINE
10/31/2007 12:24 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

MARINO: "SIAMO SODDISFATTI, GRAZIE ALLE EMITTENTI CAMPANE"
''Siamo soddisfatti perche' e' stata ristabilita la verita'. La sentenza di appello che ha assolto Zalayeta dimostra quello che abbiamo detto sin dal primo momento e cioe' che il nostro giocatore e' una persona perbene e non e' un simulatore''. E' un Pierpaolo Marino raggiante quello che commenta il giudizio di secondo grado della Corte Federale, che ha annullato la squalifica per due giornate che il procuratore federale Gianpaolo Tosel aveva inflitto all'attaccante uruguaiano. ''Siamo felici - osserva Marino - anche perche' le motivazioni espresse dalla Corte Federale dimostrano che il rigore e' stato concesso da Bergonzi giustamente. E' vero che Zalayeta non e' stato toccato da Buffon, ma e' altrettanto vero che al nostro calciatore lanciato a rete il danno lo ha procurato Legrottaglie con il suo intervento, cosi' ben evidenziato dalle nuove immagini''. ''Voglio ringraziare particolarmente - ha concluso il direttore generale del Napoli - le due televisioni napoletane, Canale 34 e Tele A che hanno mostrato le 'nuove' immagini dell'azione, sulla base delle quali abbiamo presentato il reclamo. Canale 34, in particolare, ci ha fornito in tempi rapidissimi il supporto visivo che abbiamo consegnato alla Corte Federale e che e' servito per ristabilire la giustizia''.

EDY REJA: FELICE PER DECISIONE CORTE GIUSTIZIA
''Sono felice di questa decisione soprattutto per il giocatore che non meritava questa squalifica''. Cosi' il tecnico azzurro, Edy Reja, ha commentato la decisione della Corte di Giustizia Federale che in seguito del ricorso presentato dalla Ssc Napoli ha annullato la squalifica di due giornate a Marcelo Zalayeta inflitta in prima istanza dal Giudice Sportivo per simulazione in occasione del secondo rigore concesso agli azzurri nell'anticipo di sabato contro la Juventus. ''Sono felice - ha ripreso il tecnico - perche' cosi' potro' averlo di nuovo a disposizione''. L'attaccante, che comunque domani non sara' disponibile a causa di un problema al costato, (nel corso degli accertamenti strumentali si e' esclusa la frattura), in caso di recupero potrebbe essere utilizzato domenica contro la Reggina. Secondo quanto si e' appreso, il calciatore, appresa la notizia, si e' detto felice, lui che aveva fatto sapere sempre di essere sereno. La squadra, partita oggi per Firenze dove domani sara' impegnata nel turno infrasettimanale di campionato contro i viola, ha appreso la notizia poco dopo la cena. Tante le telefonate al compagno rimasto a Napoli. (ANSA).

MANCINI: "MOVIOLA PER CHI GIUDICA"
''La moviola ci vorrebbe anche per chi giudica''. La pensa cosi' il tecnico dell'Inter Roberto Mancini in merito alla vicenda della squalifica per simulazione di Zalayeta con la prova tv, poi annullata dalla Corte federale che si e' avvalsa di nuove immagini. ''E' una cosa accaduta a lui, ma puo' capitare a chiunque - ha detto Mancini - Al di la del fatto che il rigore potesse esserci o non esserci, l'arbitro valuta e puo' giudicare bene oppure sbagliare. Ma un calciatore che arriva alla massima velocita' in un'azione d'attacco e vede il portiere che gli esce addosso, e' chiaro che si butta per evitarlo. Ma da qui a dire che esiste una simulazione mi sembra una cosa molto grave e pericolosa perche', in qualsiasi situazione, si puo' decidere che un calciatore abbia simulato e questa, secondo me, e' una cosa che non va bene''. ''Non so neppure se e' giusta la moviola in campo - ha aggiunto Mancini - Forse puo' essere giusta per il gol o non gol, una cosa della quale si discute da anni e non succede mai niente di nuovo. Quello sarebbe gia' un passo avanti perche' succede che, a volte, le squadre perdono o vincono in base a una palla che e' entrata o uscita, se l'arbitro ha visto al meglio oppure no. Per il resto, invece, non sono in grado di giudicare se la moviola in campo puo' essere piu' o meno utile. Inoltre: chi vedrebbe la moviola in campo? Sarebbe una cosa molto articolata e complessa. Per il gol-non gol sono d'accordo, per altre altre cose penso sempre che deve valere il giudizio dell'arbitro, che sia giusto o sbagliato''.

DANIEL DEL GADO (PROCURATORE DI ZALAYETA): "MARCELO ERA FIDUCIOSO"
''Marcelo e' sempre stato fiducioso, era tranquillo perche' sapeva di non aver simulato nulla''. Lo ha detto Daniel Del Gado, procuratore di Marcelo Zalayeta, l'attaccante del Napoli a cui la Corte di Giustizia Federale, a seguito di un ricorso presentato stamani, ha annullato la squalifica di due giornate. ''Zalayeta - ha aggiunto il procuratore - non e' uno che parla molto, e' stato li' ed ha atteso fiducioso che la verita' emergesse. Sicuramente sara' felice per la decisione della Corte di Giustizia Federale che, gli rende giustizia ma, ormai si tratta di una storia cominciata e finita''.
Redazione NapoliSoccer.NET - Fonte: Ansa



Email User Profile
Post: 10,020
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Gold User
OFFLINE
10/31/2007 12:28 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Jimmy Fontana: Fiorentina e Napoli due realtà positive


Manca un giorno alla partita che si presenta come un vero e proprio spettacolo dal punto di vista delle due tifoserie, ma anche per il momento che stanno vivendo le due squadre. Firenzeviola.it ha sentito il doppio ex Gaetano Fontana, che si sta preparando per affrontare, a fine campionato, il corso di allenatore. "Una partita che mi stuzzica, avendo giocato in entrambe le squadre e avendo ricevuto e dato tanto. Mi evoca momenti di ricordi piacevoli" .

Che ricordi ha di entrambe? Mi fa piacere di aver contribuito attivamente alla rinascita di entrambe le squadre, erano momenti delicati dopo gli anni passati in massima serie. Sono contento di come stanno andando entrambe in campionato.

L'ultimo scontro tra le due squadre fu un Serie B...E finì due a uno per la Fiorentina...Ma soprattutto ha rappresentato la nostra ascesa e la loro discesa. Hanno raggiunto la salvezza in campo ma l’anno dopo si sono ritrovati a giocare in C

Il Napoli è reduce dalla vittoria con la Juventus MI sembra indelicato sottolineare che la loro vittoria sia stata dovuta a due rigori dubbi. Il Napoli ha meritato la vittoria per come ha giocato nei novanta minuti. Ha fatto una grande prestazione

Un buon momento visto il pareggio con la Roma Sta facendo bene e sinceramente non mi sarei mai aspettato un trend così positivo, anche se in cuor mio me lo auguravo. Allo stesso modo sono molto contento di come sta andando la Fiorentina. Due realtà positive del nostro calcio dopo tanto che si parla male di questa realtà

Che partita si aspetta? In questo momento vedo favorita la Fiorentina visto al continuità di risultati che sta ottenendo. Ma Il Napoli è accompagnato in questo periodo da un entusiasmo travolgente

Cosa bisogna temere del Napoli? Gargano, La vezzi e Hamsik sono nomi importanti. Ma ciò che mi ha impressionato di più è la difesa. Difesa e centrocampo sono caratteristiche importanti di questo Napoli

Mentre la Fiorentina? Io l’ho vista giocare bene con una fisionomia ben precisa. L’ho vista giocare contro la Roma e mi ha impressionato notevolmente. Mi sembra che sia la “nuova Roma”. Allenatore positivo e giocatori nuovi con una grande prospettiva davanti

Una partita caratterizzata anche dalle due più belle tifoserie d'Italia Assolutamente si sono tifoserie che danno il loro apporto importante. Spero che anche domani sera portino il loro sostegno, ma limitandosi a questo, non scordiamoci che è una partita di calcio.

Si aspettava così tanti tifosi partenopei? Ne ho visti molti di più in serie C, questo pubblico non conosce limiti. Ha una passione dentro viscerale. Basti pensare che in C ho visto in un turno infrasettimanale 70000 persone.

Pronostico? Sono appassionato di ambedue le squadre. Più che il risultato, che non è importante, spero ne esca fuori una bella partita. tuttonapoli.




Email User Profile
Post: 10,021
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Gold User
OFFLINE
10/31/2007 12:29 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Garics: Sto vivendo un'esperienza unica


Gyorgy Garics, difensore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport, nel corso di Spacca Napoli. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Giocare nel Napoli e' un sogno che si realizza. Sono venuto per la prima volta in questa citta' quando avevo 11 anni.

Al momento della firma del contratto ho ripensato a quell'attimo in cui vidi il golfo di Napoli da piccolo e mi sono venuti i brividi. Mi sono ambientato subito nel nuovo gruppo. Ho commesso degli errori, perchè devo abituarmi al calcio italiano. In Italia non viene dato molto tempo ai giovani di crescere; basta un errore e se ne parla per giorni". napolimagazine




Email User Profile
Post: 10,022
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Gold User
OFFLINE
10/31/2007 12:32 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

L'agente di Iezzo: A Napoli sta benissimo


Mercoledì si gioca contro il Napoli. Una partita che vale il primo posto in classifica. Violaplanet ha contattato Luca Urbani dell 'Unisport Project', agenzia di calciatori che ritrova fra i suoi assistiti Iezzo
Il Napoli alla sua prima stagione in A sta sorprendendo in positivo se l'aspettava?
In parte si perchè ha investito sul mercato acquistando giocatori importanti come Zalayeta, Blasi e Lavezzi.

La forza del Napoli?
E' la coesione del gruppo che è partito da lontano e come gruppo intendo la società, l'allenatore Marino De Laurentis,che hanno lavorato molto bene

Iezzo come si sta trovando al Napoli ?
Iezzo ha un contratto fino al 2010. A Napoli si trova benissimo. Lui è di Castellamare di Stabia, ha lasciato il Cagliari in serie A per andare in C al Napoli

Fiorentina-Napoli: partite tra due squadre in ottima forma come vede questo match?
Dipenderà da come la Fiorentina ha gestito il dopo Genoa, I viola hanno ventiquattro ore di ritardo sul Napoli, ma il Napoli ha degli infortunati importanti come Blasi e Zalayeta. Per i partenopei sarà una partita difficile.

Fiorentina imbattuta unica squadra insieme all'Inter quali sono i punti di forza e di debolezza della squadra?
Il punto di forza è l'allenatore che è stato bravo con l'organizzazione del gioco e riesce a fare rendere bene tutti i giocatori e a farli essere intercambiabili tra di loro. Il punto debole che però non è solo della Fiorentina manche di tute le squadre che giocano in più competizioni, Inter a parte è la rosa non così numerosa per affrontare bene tutte le gare

Cosa deve temere la Fiorentina del Napoli
Ho visto giocare il Napoli a Roma ed è una squadra che anche se difende con cinque uomini concede sempre qualcosa In avanti è imprevedibile ma le cose da temere maggiormente sono il palleggio di Gargano in mezzo al campo, un giocatore regista tipo Liverani anche se meno appariscente che dà le giuste geometrie. Inoltre il centrocampo robusto anche se mercoledì mancherà Blasi. Prandelli saprà come gestire tutto questo

Pronostico?
Spero in un pareggio, ma soprattutto sia una bella partita. napolimagazine.



Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | « 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:55 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com