New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author

SSC Napoli

Last Update: 10/31/2007 12:32 AM
Email User Profile
Post: 9,951
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/21/2007 11:36 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

DE LAURENTIIS:"QUESTO NAPOLI E' BELLO, FORTE, "CAZZUTO" E IMBATTIBILE...."
Aurelio De Laurentiis presente stamane alla messa officiata dal Santo Padre ha rilasciato alcune dichiarazioni :''Quello visto ieri a Roma è il Napoli che ho sempre sognato di vedere e che spero possa vedere anche per il proseguio del campionato. Un paluso a Marino e a Reja per la costituzione di questo Napoli. Lo definirei bello, forte, "cazzuto" e imbattibile. Questo e' il Napoli che abbiamo creato. Stamattina sono qui perchè mi sembrava doveroso venire ad onorare il Santo Padre nella sua visita a Napoli. Napoli deve stare tranquilla perchè ha un grande Cardinale".
Gennaro Gambardella



Email User Profile
Post: 9,952
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/21/2007 11:39 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Napoli - Juve da tutto esaurito


Sabato sera allo stadio San Paolo si potrebbe avere il primo tutto esaurito della stagione: ad oggi, infatti, sono circa ventiseimila i biglietti venduti per la partitissima con la Juventus allenata dall'ex Claudio Ranieri. Dovrebbero essere circa sessantamila gli spettatori tra paganti ed abbonati per uno stadio che riapre le porte dopo la chiusura stabilita dal Giudice Sportivo per la gara con il Genoa. tuttonapoli.




Email User Profile
Post: 9,953
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/21/2007 11:54 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote




Email User Profile
Post: 9,955
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/22/2007 3:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

CORSA FOLLE PER GLI ULTIMI BIGLIETTI PER NAPOLI-JUVE
Folle corsa all'accaparramento degl'ultimi biglietti per il big match di sabato sera contro gli uomni di Ranieri. Già messi in vendita da tempo i tagliandi inerenti a questa gara, ma come spesso succede a Napoli già si riscontrano i primi problemi. Numerosi tifosi denunciano la presenza di bagarini all'esterno dei punti vendita. Al moneto, ufficialmente, sono stati venduti oltre 25.000 tagliandi (oltre la quota abbonati). Consigliabile, oltre a recarsi presso i punti vendita stabiliti, anche una "passeggiata" virtuale su www.listicket.it.
Redazione Napolisoccer.Net



Email User Profile
Post: 9,956
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/22/2007 3:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

GARGANO: ORA PENSIAMO ALLA JUVENTUS
Il centrocampista del Napoli Walter Gargano nelle interviste rilasciate nel dopopartita di Roma-Napoli aveva commentato così la prestazione degli azzurri: "Il Napoli ha fatto una grande partita sia in difesa che in attacco. Io devo stare tranquillo ed allenarmi e giocare per migliorare. La Roma ha fatto la sua partita, il Napoli forse poteva vincere ma la Roma meritava il pareggio. Dedico il gol alla mia famiglia ed alla mia fidanzata. Ora pensiamo alla Juve".
Redazione NapoliSoccer.NET



Email User Profile
Post: 9,957
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/22/2007 3:41 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

De Rosa: "Qualche difficoltà per la Juventus sabato a Napoli"


Il difensore del Genoa è intervenuto ai microfoni di Radio Goal in onda su Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato da Calcionapoli1926.it: "Come affrontare la Juventus? Ieri è stata veramente una bella partita. I bianconeri hanno avuto la meglio grazie ai loro campioni. Da parte nostra siamo stati bravi a contenere le loro offensive per poi cercare di ripartire in contropiede. La Juventus ha fame di vittorie. Vuole tornare al più presto protagonista in A. Tuttavia sabato nell'anticipo contro il Napoli credo che avranno diverse difficoltà"
Francesco Caputo



Email User Profile
Post: 9,958
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/22/2007 3:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

De Laurentiis: pronto per altri acquisti


«All’Olimpico ho visto il Napoli che ho sempre sognato di avere: orgoglioso, irresistibile, mai domo, battagliero. Ho un bravo allenatore, un bel gruppo e un fuoriclasse: Pierpaolo Marino». Aurelio De Laurentiis, rientrato in Italia da Abu Dhabi dove è impegnato in lavori cinematografici, ha vissuto due giorni ricchi di emozioni. Sabato all’Olimpico ha gioito con la sua squadra che ha tenuto testa alla Roma.

Ieri è partito dalla Capitale alle 6 per essere presente a Napoli all’arrivo del Papa. «La visita di Benedetto XVI è stata importantissima per Napoli - osserva De Laurentiis che ha assistito alla Messa officiata dal Pontefice e poi ha fatto parte dei 240 invitati al pranzo -. Sono felice e onorato di essere stato accolto da Sua Santità. Napoli ha bisogno di lui e di uomini dello spessore del cardinale Crescenzio Sepe. È un grande: la città deve ringraziarlo per quest'iniziativa che è simbolica, ma che fa capire che Sepe è uno che sa muoversi sul territorio».

De Laurentiis ha invitato il cardinale al San Paolo in occasione di Napoli-Juventus. Oggi ritorna a Abu Dhabi, probabilmente nei prossimi giorni si sposterà anche in altri Paesi, Oman e Qatar. «Sabato sera, però, sarò al mio posto al San Paolo», aggiunge il presidente che rifarà migliaia e migliaia di chilometri per non mancare al big-match. «I tifosi del Napoli da tre partite non vedono la squadra del cuore. Sono certo che ci sarà il pienone. Comunque, non è il caso di fantasticare. Non basta un pareggio di cui siamo orgogliosi per farci perdere il senso della misura.

Siamo una società in crescita, abbiamo un traguardo: decimo-dodicesimo posto. Non sarebbe giusto e logico esaltarsi dopo un bel risultato e demoralizzarsi dopo una sconfitta». De Laurentiis non sogna, ma è fiero di chi sta lavorando nel Napoli: «È stata una delle partite più belle che io abbia mai visto. Ho un Napoli bello, forte, ”cazzuto”, a volte imbattibile. Mi piace sottolineare quest’aspetto: la presa di coscienza dei ragazzi, hanno capito che sono in grado di battersi dovunque contro chiunque. Sono andati in svantaggio tre volte all’Olimpico contro la Roma e sono riusciti a pareggiare tre volte.

Come si fa a non essere orgoglioso di tutti?». A Roma i gol del Napoli sono stati realizzati da quattro degli ultimi acquisti di Marino. Tutti bei gol, certamente spettacolari rispetto a quelli della Roma. «Bravo Marino ad ingaggiarli - sottolinea il presidente -. In molti dicono che Hamsik potrà essere il successore di Nedved. Noi lo seguivamo da tempo e siamo stati bravi a precedere altri club. Chi conosce bene Hamsik non solo mette in evidenza le sue peculiarità tecnico-tattiche, ma anche umane, professionali».

Dopo Lavezzi, Gargano e Hamsik sono da prevedere gli ingaggi di altri giovani interessanti? Marino ha visionato un paio di difensori europei. «C’è il tesoretto che sta lì. Ne abbiamo già parlato: sono pronto a investire ancora per il presente e per il futuro. Marino sa che può fare quello che crede: ha carta bianca. Il nostro progetto di crescita va avanti».
Francesco Caputo (il mattino)



Email User Profile
Post: 9,959
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/22/2007 3:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Hamsik, il Napoli ha un giovane leader


Marek Hamsik. Un nome e un volto per raccontare il nuovo corso azzurro. Vent’anni a luglio scorso, nazionale di Slovacchia, punto fisso delle formazioni che scrive e che disegna Reja, per qualità e per età questo giovanotto è probabilmente l’immagine del presente e del futuro del club di De Laurentiis. Ebbe vista lunga Marino quando lo «catturò» già a metà del campionato scorso. Battuta così la concorrenza. E portato così dal Brescia in maglia azzurra quel giovane talento.

Perché Hamsik è davvero un talento. Affascina quella sua naturalezza col pallone. Strega la sua tecnica talmente fine ed elegante da nascondere anche quella lentezza che c’è sempre nell’avvio di ogni sua giocata. E poi, destro e sinistro per lui non fa proprio differenza. D’accordo, per «nascita» è più di piede destro, ma pure con l’altro fa quello che gli pare: cross, suggerimenti, assist, tiri. Anche uno specialista delle punizioni. L’altra qualità di questo giovanotto che studia da leader è il tempo dell’inserimento, la profondità che cerca e trova quando avanza.

Insomma, uno di quei calciatori ai quali trovare difetti riesce complicato, a patto, si capisce, che abbia sempre la preparazione giusta. Ma «asciutto» e giovane com’è, Hamsik sopporta assai bene la fatica. Dicono che somigli a Nedved. «Che è anche il mio idolo e modello. Un giorno vorrei diventare come lui», dice Hamsik. Eccellente aspirazione, ma in quanto a somiglianza, beh, forse non è quella giusta. Altro passo, altra posizione ha il biondo della Juve.

Nel gioco delle somiglianze, Marek che Cannavaro nel chiuso dello spogliatoio ha già ribattezzato Marekiaro, s’avvicina infatti assai più a Vladimir Jugovic che in Italia fu della Samp, della Juve, della Lazio e dell’Inter: una vita da campione e una collezione di successi per il serbo. Vent’anni e un gran futuro, invece, per Hamsik. Una carriera che sta cominciando solo adesso se si vuole. Che è cominciata in questo 2007 già ricco di tante novità: il Napoli, la serie A, l’esordio in Nazionale.

E i gol. Due in campionato e uno un coppa Italia, più il primo con la Slovacchia giusto dieci giorni fa. L’anno della svolta, insomma. Che Hamsik vive con giovane e spensierata serenità. «Sono pazzo di Napoli, sento questa maglia già mia», racconta. Perché se lui strega il San Paolo, il San Paolo ha stregato lui che già vola col pensiero al prossimo match. Migliore in campo a Roma, Hamsik guarda infatti alla partita con la Juve come a uno di quegli appuntamenti che non si possono mancare.

Purtroppo dall’altra parte non ci sarà il suo campione preferito: quel Pavel Nedved (espulso ieri sera al termine di Juve-Genoa) al quale lui s’ispira. Appuntamento a sabato notte, allora. Quando il San Paolo tornerà strapieno e, dopo divieti e punizioni, finalmente libero di liberare la passione.
Francesco Caputo (il mattino)



Email User Profile
Post: 9,960
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/22/2007 3:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Tony Iavarone: "Reja ha impresso fiducia nel gruppo"


Il giornalista del Mattino ha parlato a Radio Goal in onda su Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato da Calcionapoli1926.it: "Nel pareggio di Roma c'è la grande impronta di Edy Reja, che ha impresso serenità e fiducia al gruppo azzurro. Il presidente De Laurentiis fa bene ad elogiare il mister. Calaiò? Il campionato è lungo ed ognuno avrà la propria chance da sfruttare al meglio"
Francesco Caputo



Email User Profile
Post: 9,961
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/22/2007 3:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Antonio Corbo: "Marino ha avuto coraggio nel prendere questi calciatori"


La prima firma della Repubblica è intervenuto ai microfoni di Radio Goal in onda su Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato da Calcionapoli1926.it: "Roma-Napoli? E' stata una grandissima gara, otto gol e spettacolo in campo. Durante la sosta è stato molto bravo mister Reja a tenere salda la squadra visti gli episodi che si sono susseguiti nello spogliatoio. A Roma gli azzurri hanno giocato senza paura e con grande umiltà.

Gli acquisti? Il merito e il rischio è tutto di Pierpaolo Marino, che prima degli altri ha fiutato le qualità di questi calciatori. Il Direttore ha avuto coraggio nel prendere gente semisconosciuta al grande calcio per poi portarli in una piazza difficile come Napoli"
Francesco Caputo



New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:59 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com