L'Agorà Il fulcro delle discussioni e degli scambi di opinioni

SSC Napoli

  • Posts
  • OFFLINE
    CARMINE84
    Post: 9,476
    Registered in: 12/6/2001
    Gender: Male
    Utente
    Master User
    00 8/6/2007 2:58 PM
    la stagione del Napoli in serie A 2007/2008
    ecco i primi 3 acquisti del Napoli


    Marek Hamsik





    Ezequiel Lavezzi





    Walter Alejandro Guevara Gargano




    fonte: napolisoccer.net



  • OFFLINE
    CARMINE84
    Post: 9,476
    Registered in: 12/6/2001
    Gender: Male
    Utente
    Master User
    00 8/6/2007 2:59 PM
    Ezequiel Lavezzi: "Sono entusiasta di vestire la maglia del Napoli"


    "Sono entusiasta di poter vestire la maglia azzurra e di giocare in una grande squadra davanti ad un grande pubblico. Nel Napoli ci sono tanti bravissimi giocatori tra i quali il mio connazionale Roberto Sosa", queste le parole di felicità, attraverso una telefonata al direttore generale Pierpaolo Marino, del nuovo acquisto Ezequiel Lavezzi.



    fonte: calcionapoli1926.it



  • OFFLINE
    CARMINE84
    Post: 9,477
    Registered in: 12/6/2001
    Gender: Male
    Utente
    Master User
    00 8/6/2007 3:00 PM
    Ezequiel Lavezzi, il fulmine di Buenos Aires


    Ci sono persone che non possono sfuggire in nessun modo al proprio destino. Una di queste è Ezequiel Lavezzi , el Loco (il pazzo) per i suoi detrattori, el Pocho (il fulmine) per i suoi ammiratori. 22 anni compiuti due mesi fa, una grande esperienza nella massima serie Argentina (accade sempre più spesso ai giovani sudamericani) e come dicevamo un destino ineluttabile: l’Italia.

    Il rapporto del Pocho con il calcio è fatto di tira e molla, di amore e odio, di magie e di cocenti delusioni. Lavezzi , oriundo della città Argentina di Santa Fè, si è formato nel Coronel Aguirre, modesta squadra di Rosario e ha debuttato come professionista nell’Estudiantes di BsAs, un club di seconda divisione del campionato Argentino. A 17 anni aveva anche abbandonato il calcio per fare l’elettricista, ma presto ha capito che quella non era la sua strada.

    Il suo sogno era quello di poter giocare nel Rosario Central, club della sua provincia natale, di cui è tifoso a tal punto da averne tatuato lo stemma sul petto, ma nel 2004, senza aver giocato nemmeno una partita nella massima serie, il Genoa lo acquistò e l’adolescente Ezequiel partì per l’Italia. Quell’anno il Genoa , che conquistò sul campo la promozione in serie A, venne retrocesso in serie C per frode sportiva e Guidolin, allora allenatore dei grifoni, lo reputò inadatto al calcio italiano.

    Il Pocho fece così ritorno in Argentina, in prestito al San Lorenzo de Almagro. Dopo la sua prima buona stagione, il club di Boedo acquistò il suo cartellino per 1,5 milioni di dollari. Lavezzi comincia a farsi notare per il buon rendimento nel suo nuovo club e molto presto arrivano offerte per ottenere le sue prestazioni sportive. Si è parlato di Deportivo La Coruña in Spagna e di Atalanta in Italia, anche se l’offerta più concreta è stata quella del River Plate. Ma il suo allenatore, Ramon Diaz , non ne voleva sapere di cedere il suo gioiello, e pronunciò una frase che a suo modo è rimasta nella storia del San Lorenzo:

    Il Pocho Lavezzi vale più di 20 milioni di dollari”. Dopo intense trattative, e con l’ostilità dei tifosi del San Lorenzo verso il giocatore, accusato di disprezzare la sua attuale squadra, la dirigenza del ‘Ciclon’ decise di non vendere el diez, che sarebbe stato un uomo cardine della stagione seguente. Lavezzi ha dovuto lottare contro la diffidenza dei propri tifosi, e grazie al suo impegno è riuscito a guadagnarsi una nuova opportunità per tornare nel cuore degli “Hincha” del Nuevo Gasometro.

    Nel Campionato Clasura da poco concluso, il Pocho è stato la figura della squadra, mettendo a segno gol decisivi e fornendo assist a ripetizione, portando il suo club alla vittoria del torneo. Ad Aprile è arrivata anche la convocazione in nazionale per l’amichevole contro il Cile , anche se non è riuscito ad entrare tra i 22 selezionati per la Copa America . Attaccante molto rapido e abile con il pallone tra i piedi, Lavezzi sa giocare sia da seconda punta che da trequartista d’appoggio.

    Soventi sono le sue scorribande sulle fasce, dalle quali partono assist precisissimi o incursioni verso il centro dell’area. A dispetto delle sue caratteristiche fisiche, il Pocho è molto robusto e non teme il contatto con i difensori avversari, che molto spesso riesce a superare in velocità. Notevole fiuto del gol, ha però il suo difetto principale nella scarsa capacità di giocare col piede sinistro. Col destro però fa quello che vuole.

    Ora per la seconda volta arriva in Italia, Napoli e i suoi tifosi lo attendono a braccia aperte, sperando di rivedere in lui un po’ della magia che un altro ineguagliabile dieci aveva portato all’ombra del Vesuvio. Ramon Diaz , suo allenatore al San Lorenzo , dopo la vittoria nel Clausura 2007 ha dichiarato: “ Lavezzi è pronto per trionfare in Europa”. E lo dice uno che ha giocato sette anni in serie A tra Inter, Napoli , Avellino e Fiorentina. C’è da fidarsi. Antonio D'Ottavio.



    fonte : calcionapoli1926.it



  • OFFLINE
    Losy
    Post: 12,947
    Registered in: 3/10/2002
    Location: NAPOLI
    Age: 33
    Gender: Female
    Job/occupation: studentessa
    Admin
    Gold User
    00 8/6/2007 3:03 PM
    piu' precisi di così.. non si puo' [SM=g27822]
    allora attendo per il titolo personalizzato [SM=g27823]
  • OFFLINE
    CARMINE84
    Post: 9,478
    Registered in: 12/6/2001
    Gender: Male
    Utente
    Master User
    00 8/6/2007 3:06 PM
    Re:
    Losy, 06/08/2007 15.03:

    piu' precisi di così.. non si puo' [SM=g27822]
    allora attendo per il titolo personalizzato [SM=g27823]




    si [SM=g27828]

    stò cercando video dei nuovi acquisti...x farveli conoscere [SM=g27811]



  • OFFLINE
    Losy
    Post: 12,949
    Registered in: 3/10/2002
    Location: NAPOLI
    Age: 33
    Gender: Female
    Job/occupation: studentessa
    Admin
    Gold User
    00 8/6/2007 3:09 PM
    [SM=g27823]
  • OFFLINE
    CARMINE84
    Post: 9,483
    Registered in: 12/6/2001
    Gender: Male
    Utente
    Master User
    00 8/7/2007 1:23 AM
    Marek Hamsik




    Ezequiel Lavezzi





    Walter Alejandro Guevara Gargano





  • OFFLINE
    CARMINE84
    Post: 9,484
    Registered in: 12/6/2001
    Gender: Male
    Utente
    Master User
    00 8/7/2007 1:26 AM
    Cannavaro: 'E' un Napoli competitivo'


    Conosco bene questo gruppo, siamo competitivi .
    Paolo Cannavaro parla da senatore e sente di poter garantire par il nuovo Napoli che affronterà la nuova stagione. Che campionato attende gli azzurri?

    Per me e per molti che sono qui giocare in serie A è un sogno. Io l'ho già fatta ma farla con la maglia azzurra è una emozione unica. Certo sappiamo che ci sarà da soffrire perché è un campionato di altissima qualità ma io sono ottimista, conosco questi ragazzi, so che siamo una squadra solida e poi abbiamo inserito nuovi acquisti importanti .

    Come giudichi i nuovo arrivati?

    E' ovviamente presto per trarre giudizi perché siamo all'inizio e bisogna ancora smaltire i carichi di lavoro. Hamsik mi ha colpito molto nonostante la giovane età, ma anche Gargano e Lavezzi sono elementi che sapranno esaltarsi e stupire il popolo napoletano

    Mercoledì il Trofeo Moretti. Si comincia a fare sul serio...

    E' un appuntamento importante e prestigioso sicuramente, ma consideriamolo pur sempre un test estivo. Daremo il massimo e spero che saremo all'altezza. Ma soprattutto dico: divertiamoci e facciamo divertire il pubblico. Stiamo lavorando da molti giorni e la preparazione non è ancora al top ma credo che mercoledì vedremo uno spettacolo degno di tal nome

    Sinceramente, dove può arrivare questo Napoli in campionato?

    Io dico che a parte le prime della classe poi possiamo giocarcela con tutti. E' ovvio che dobbiamo rimanere saldamente attaccati alla realtà. Il campionato di serie A riserva minacce continue. Non dimentichiamo che una grande squadra quale è la Fiorentina al primo anno di risalita dalla B rischiò la retrocessione e si salvò solo all'ultima giornata. Noi dovremo essere bravi a gestire le nostre risorse e le nostre forze. E cercare di far punti in avvio per guadagnare morale .

    Dall'azzurro Napoli a quello della Nazionale. Ci pensi mai?

    La mia Nazionale è fare un grande campionato col Napoli. Poi si vedrà... .sscnapoli.



  • OFFLINE
    CARMINE84
    Post: 9,485
    Registered in: 12/6/2001
    Gender: Male
    Utente
    Master User
    00 8/7/2007 1:28 AM
    Doppietta di Calaiò nella partitella in famiglia


    Bagno di folla, con 5000 tifosi presenti, per il Napoli nel primo allenamento a Marano dopo il ritiro in Austria. I tifosi hanno accolto con due striscioni la squadra: "Curva A, sempre vicino a te" e "Accanto alla squadra senza pretese". Reja ha fatto disputare una seduta di allenamento tattica e poi una mini partitella in famiglia. La formazione blu (Gianello; Cupi, Maldonado, Savini; Garics, Hamsik, Gargano, Dalla Bona, Rullo; Lavezzi, Calaiò) ha battuto 3-2 i gialli (Iezzo; Romito, Cannavaro, Domizzi; Grava, Montervino, Gatti Capparella; De Zerbi (Pià), Bucchi, Sosa). Le reti sono state siglate da Calaiò (2 di cui una su assist di Garics) e Hamsik (staffilata di destro) per i blu e Pià e Capparella per i gialli. La sessione di allenamento e' stata diretta da Reja, con i tifosi attorno al campo che al fischio finale della seduta hanno invaso il terreno di gioco. Lavoro differenziato per Bogliacino e Vitale. napolimagazine.



  • OFFLINE
    CARMINE84
    Post: 9,486
    Registered in: 12/6/2001
    Gender: Male
    Utente
    Master User
    00 8/7/2007 1:28 AM
    AL "BIRRA MORETTI" PRESENTAZIONE DEGLI AZZURRI
    Si avvicina l'XI edizione del Trofeo Birra Moretti e sale l'attesa dei tifosi per vedere la squadra scendere in campo al San Paolo contro due sicure protagoniste del prossimo campionato: Inter e Juventus.
    In occasione della serata di calcio e spettacolo ci sarà la presentazione della squadra ai tifosi. Presentazione che sarà all'americana, un pò come avviene nel basket. I giocatori azzurri saranno chiamati dallo speaker uno ad uno al centro del campo. Intanto i tifosi più insaziabili potranno iniziare a vedere i propri beniamini già domani sera a Marano dove è in programma il primo allenamento, a porte aperte, dei giocatori dopo il rientro dal ritiro austriaco.
    Redazione NapoliSoccer.NET



1