New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Author

Allergie: identikit di una vittima

Last Update: 9/5/2007 12:32 PM
Email User Profile
Post: 13,043
Registered in: 3/10/2002
Location: NAPOLI
Age: 33
Gender: Female
Job/occupation: studentessa
Admin
Gold User
OFFLINE
9/5/2007 12:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quanti e chi sono gli allergici in Italia?

Ottanta milioni di persone sono affette da allergie in Europa e il 26 per cento della popolazione italiana è vittima di una qualche forma di allergia: alimentare (frumento, latte, albume, arachidi…), ambientale (pollini, acari, cosmetici, metalli, profumi per la casa, fumo, punture di insetti…) o ai farmaci (soprattutto FANS, antibiotici e anestetici…). La metà degli allergici soffre di asma bronchiale la cui incidenza negli ultimi dieci anni è raddoppiata!

Gli allergici sono indistintamente uomini, donne, molto spesso bambini (uno su tre). Se in età lavorativa, gli allergici sono meno produttivi dei loro colleghi: in una ricerca americana, infatti, è stato valutato che le assenze dal lavoro e la riduzione della produttività, dovute alla sola rinite allergica, sono costate alla comunità circa 250 milioni di dollari! In ogni caso, maschi o femmine, vecchi o giovani, il profilo dell’allergico è quello di una persona oggettivamente più a rischio delle altre: circa 100 individui ogni anno muoiono negli Stati Uniti per reazioni anafilattiche causate dalla sola ingestione di alimenti.

Quali accorgimenti dovrebbero seguire gli allergici?

Se si ha il sospetto di avere un’allergia occorre sottoporsi quanto prima a una visita allergologica e ai test (che possono variare a seconda delle manifestazioni cliniche del singolo caso) necessari a ottenere una diagnosi certa. È bene sapere infatti che non curare o sottovalutare un'allergia può portare a patologie più gravi: una rinite allergica non trattata, per esempio, può favorire nel tempo un’asma allergica.

Una volta individuato l’allergene, cioè la sostanza che scatena la reazione allergica, è superfluo dire che il primo accorgimento è starne lontani il più possibile. Se si tratta di un alimento è necessario fare la spesa con un occhio molto accorto agli ingredienti degli alimenti confezionati, e al ristorante non vergognarsi mai di chiedere la lista minuziosa degli ingredienti di una pietanza. Se si è allergici a un farmaco mai dimenticare di dichiarare nei pronto soccorsi e prima di qualsiasi intervento qual è il medicinale incriminato. Più complicato, ma comunque possibile, è stare lontani dagli allergeni ambientali: pollini, polveri, ma anche insetti. Le punture da imenotteri sono tra gli eventi che più spesso scatenano shock anafilattico, insieme ad alimenti e farmaci. In ogni caso qualunque sia l'allergia di cui si soffre e anche se ci si è sottoposti a immunoterapia, chi è allergico dovrebbe sempre avere a portata di mano antistaminici e cortisone.

Come affrontare lo shock anafilattico?

Lo shock anafilattico è un evento molto raro che tipicamente coinvolge più apparati: circolatorio, respiratorio, intestinale, cutaneo e che può portare alla morte per soffocamento e collasso cardiocircolatorio. Il farmaco salvavita è l’adrenalina, che va iniettata il prima possibile: in farmacia da qualche mese è in vendita un kit anafilattico per autoiniezione. Chi ha già avuto risposte allergiche importanti con prurito diffuso, gonfiore delle labbra, del volto, ecc. potrebbe - se il suo medico lo considera opportuno - avvalersi del kit.

Spesso però lo shock anafilattico è provocato da una sostanza a cui la vittima non sapeva di essere allergica. Il consiglio di tutti gli esperti, quindi, è quello di andare fino in fondo all’indagine dell’allergia di cui si soffre, per capire da cosa esattamente può essere provocata. E - ripetiamo - di non sottovalutare reazioni “strane”.


A cura di Tina Simoniello
Giornalista e biologa
(helth.yahoo.net)
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:35 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com