New Thread
Reply
 
Vote | Print | Email Notification    
Author

SSC Napoli

Last Update: 10/31/2007 12:32 AM
Email User Profile
Post: 9,976
Registered in: 12/6/2001
Gender: Male
Utente
Master User
OFFLINE
10/23/2007 3:12 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La febbre di Napoli-Juventus, 10 ore di aereo per De Laurentiis


Gli ultimi biglietti stanno andando letteralmente a ruba. «Ne restano a disposizione ancora cinquemila», ha comunicato ieri sera il Napoli, lasciando un sottile spiraglio di speranza ai ritardatari. Ma la maggior parte delle rivendite autorizzate, terminate le scorte a disposizione, ha già chiuso in anticipo i battenti. Manca solo l´ufficialità, ormai, alla conferma del tutto esaurito, attesa al massimo entro oggi pomeriggio.

I biglietti venduti, dopo l´ultima verifica effettuata dal Napoli, sono poco più di 30 mila, a cui devono essere sommati i 22.500 abbonati e i 4 mila posti del settore Ospiti, anche quelli sicuramente pieni. Ancora in circolazione, dunque, dovrebbero restarne anche meno dei 5 mila ipotizzati dal club azzurro, visto che la capienza totale del San Paolo è di 60.250 posti. Stamattina l´ultimo assalto al botteghino dello stadio, dove pure ieri ci sono state lunghe file, per fortuna senza disagi. È già esaurita le curva B, disponibilità molto ridotta per la tribuna Posillipo (80 euro), la tribuna Nisida e i Distinti (30 euro) e la curva A (22 euro), esclusi i diritti di prevendita (di un euro) per ogni ordine di tagliandi.

Di gran lunga più esoso, anche se i botteghini sono ancora aperti, è il pedaggio che hanno già cominciato a chiedere i bagarini, entrati in possesso dei biglietti contro ogni regola. Ieri, nei paraggi dello stadio e nella zona di Fuorigrotta, ce n´erano in azione almeno una dozzina. Questi i primi prezzi del mercato nero per la super sfida di sabato sera al San Paolo: curve 35 euro, tribuna Nisida e Distinti 70. Ma le cifre, a partire da stasera, sono destinate a moltiplicarsi, dopo l´annuncio del tutto esaurito. Chi paga, visto che i tagliandi sono nominativi, correrà il rischio di essere bloccato al varco di ingresso e identificato. «Non ci saranno controlli speciali, è una notturna. La confusione è garantita», sono certi dell´impunità i bagarini, che promuovono il loro prodotto.

In molti correranno il rischio, anche se le forze dell´ordine si stanno preparando alla controffensiva. Domani è previsto un vertice, in cui il piano di sicurezza al San Paolo (la partita di sabato è a rischio 3) sarà messo a punto nei minimi dettagli. Proibita la vendita di bottiglie di vetro (e forse perfino di plastica) agli ambulanti e ai negozianti della zona. Sarà serrata la caccia ai bagarini e ai loro clienti. Per chi è senza biglietto, e non vuole avventurarsi nelle trappole del mercato nero, c´è una via d´uscita abbastanza costosa.

È ancora in corso, infatti, la infinita campagna abbonamenti del Napoli, nonostante siano passate otto giornate dall´inizio del campionato di serie A. Chi compra una tessera, automaticamente, acquisirà il diritto ad assistere alla super sfida con la Juve. Dopo essersi perso, però, quelle già giocate dagli azzurri: Cagliari, Sampdoria, Livorno e Genoa.

Sono giorni di follie, oltre che di file. Merito dell´impresa di Roma, che ha risvegliato di colpo la euforia dei tifosi azzurri. A Napoli, per la sfida con Juve, arriveranno anche dall´estero.

Prenotazioni di biglietti, infatti, sono giunte da Svizzera e Germania. Il viaggio più pazzo, però, sarà quello di Aurelio De Laurentiis, ripartito ieri per il Medio Oriente (Oman, Qatar e Golfo Persico). Il presidente, fino a venerdì, seguirà di persona le riprese del prossimo film di Natale, a bordo di una nave da crociera. «Ma tornerò in tempo per essere al San Paolo sabato sera...», ha giurato a Reja e ai giocatori, salutandoli dopo la festa all´Olimpico.

De Laurentiis, che aveva già volato per dieci ore per essere a Roma, spera di viverne un´altra contro la Juve. Più completa, però, visto che al fianco del Napoli ci saranno anche i tifosi, che non hanno potuto assistere alle ultime tre gare contro Genoa, Inter e i giallorossi. Niente restrizioni, invece, per la super sfida con i bianconeri. Ma si tratterà, purtroppo, soltanto di una parentesi. Da Firenze, dove ieri si è svolto un vertice in prefettura, confermano che i sostenitori azzurri non sono graditi per la partita del 31 ottobre con la Fiorentina. Il veto dell´Osservatorio del Viminale è in arrivo.
Redazione (Repubblica)



New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:23 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com